Ultima lettura

Ho letto questo libro. Mi ha dato una strana sensazione (oltre ad essermi piaciuto assai). Quella che le cose non siano mai come ce le raccontano. Mi è venuto da chiedermi perché le persone che cianciano (eh, sì, cianciano, chiacchierano a vuoto, si riempiono la bocca, mettetela come volete) dell’omologazione della nostra editoria non tengano mai in conto libri come questo, o questo. Forse fanno finta che non esistano (forse non si sono accorti che esistono), perché metterebbero in discussione le loro certezze e dovrebbero accettare che l’editoria è un complesso gioco di alti e bassi, compromessi e azioni coraggiose anziché il rancido e putrescente incrocio di pulsioni meschine che immaginano (immagine orrida ma rassicurante). E soprattutto che la narrativa contemporanea non è né più omologata né più schiava dei best seller di quella di quarant’anni fa. Dimenticano infatti che negli anni ’60, per dire, erano Fenoglio o Gadda a farsi strada tra i Castellaneta, i Luca Goldoni e i Nantas Salvalaggio (e non viceversa). E che tra gli stranieri Cronin vendeva dieci volte di più di un Faulkner (Nobel o meno).

posted by mario

Advertisements

4 Responses to Ultima lettura

  1. Caro Mario

    per prima cosa ti ringrazio per il tuo post su TheSleepers, contributo utile e interessanta. Poi volevo dirti che sicuramente leggerò il libro che hai consigliato visto che con i libri mi guadagno da vivere. Rimaniamo speranzosi: le cose prima o poi cambieranno. Noi ci stiamo provando. Benvenuto sul lettone degli Sleepers! Ilaria L. Silvuni

  2. Mario S. says:

    Ciao Mario !
    Un po’ di mesi fa Pulp libri ha intervistato l’autore del libro di Flavio Santi.
    Lui, Flavio, sembra uno intelligente.
    La sua scrittura ancora di più.
    Problema dei problemi: a Torino, se vuoi leggere questo bel libro devi dedicarti (e dedicare all’autore che si è fatto il mazzo a scriverlo) ore di ricerche fra una libreria e l’altra.
    Loro, quelli che comandano le librerie d’Italia, la chiamano rotazione.
    Io, questa assenza di libri scritti bene, la chiamo “paraculagginedamanagermondaefeltrivari”.
    Che vuoi farci, così vannno le cose.
    A presto.
    Mario

  3. Martino Esposito says:

    Ciao Mariù,
    bello questo blog…
    Mi sa che debbo passare di qua spesso;
    così trovo due buoni consigli di lettura.
    Stai bene, ciao!

    Martino Esposito

  4. Ma tu il libro da leggere lo cerchi on line o in libreria? Passi prima dai blog/siti di critica letteraria o di recensioni?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: